I CONSIGLI DEI LIBERNAUTI,
docenti e amici di ELI in veste di LIBRAI

papyrus l'infinito in un giunco

di Irene Vallejo

Se vieni in libreria ad acquistare uno dei libri consigliati dai Libernauti, riceverai in regalo 1KG di titoli usati a tua scelta dalla nostra sezione di LIBRI AL KG.

 

La recensione

“La grande avventura del libro nel mondo antico” recita così il sottotitolo del libro di Irene Vallejo, vero successo editoriale in Spagna, tradotto in più di trenta lingue. 

Alessandria e Roma sono le due grandi capitali dove si svolge e si sviluppa questa straordinaria storia del libro antico, delle sue differenti forme e tipologie, degli straordinari luoghi, le biblioteche, dove i volumina furono custoditi, dei tanti lettori, famosi o anonimi, che li possedettero come strumento di cultura, ma anche come simbolo di prestigio.

“Leggere è ascoltare musica fatta parola” ci ricorda l’autrice. In questi periodi di forzata reclusione causata dalla pandemia, abbiamo riscoperto il valore del libro che lenisce l’ansia e alimenta la fantasia. Nel corso dei secoli, grazie ai libri è trascorsa la quotidianità del riposo come pure si è alimentata la vivacità culturale dell’otium; dentro i libri, poi, le utopie attendono giorni migliori, custodiscono le parole “di cui avremo bisogno per scrivere il domani”.

Al rigore scientifico che le viene dalla sua professione di filologa classica, l’autrice sa unire una sorprendente capacità di scrittura che si esprime in un ritmo narrativo sempre ben calibrato: esaustiva e precisa come un saggio e al tempo stesso piacevole come un romanzo questa storia infinita del libro che ci viene proposta.

La Vallejo ci offre un testo che si lascia leggere nel relax dei mesi estivi ed anche vivamente consigliato per tanti giovani liceali e universitari che si avvicinano con passione allo studio del mondo antico. 

Questo infatti è anche un libro di viaggio, con molte tappe lungo le rotte del mondo antico ove si ha modo di incontrare gli autori le cui opere sono state vergate sulle pagine di quei libri, in una avvincente carrellata che unisce con una trama invisibile ma ben solida i classici con il nostro mondo contemporaneo, perché – come ben  sosteneva Italo Calvino – “un classico è un libro “ che non ha mai finito di dire quel che ha da dire”.

Letti e riletti: il richiamo a Calvino riporta alla memoria la storia di un lettore e di una lettrice che, a causa di un refuso di impaginazione, devono interrompere la lettura dell’ultimo libro dell’autore Se una notte d’inverno un viaggiatore. Volendo scoprire come prosegue la narrazione della storia, i lettori si imbatteranno negli incipit di altri dieci romanzi, mai terminati. Un libro sicuramente da leggere e da rileggere, con quella piacevole sensazione di scoperta che ogni opera di Calvino sa suscitare.

Italo Calvino, Se una notte d’inverno un viaggiatore, Mondadori Oscar

Recensione a cura di Cristiano Scagliarini

DESIDERI MAGGIORI INFORMAZIONI?

inviaci un’e-mail o telefonaci