EVENTI

di Libreria ELI

Presentazione del libro “Il garbuglio di Garlasco” di Gabriella Ambrosio

Il libro: 

Quando la Corte d’Assise condanna Alberto Stasi per l’uccisione della fidanzata, Gabriele Bardazza, stimato consulente forense, fa un salto sulla sedia. Non che sia disposto a giurare sulla sua innocenza. Ma è stato perito della Procura in quel processo, e sa che le prove della colpevolezza mancano.

Gabriele è un personaggio sui generis, che applica sistemi piuttosto originali di verifica alla ricostruzione dei delitti. Brillante e appassionato, un po’ fuori dalle righe, non accetta quella condanna senza prove, e decide di ripercorrere per suo conto l’intera vicenda. Per perfezionare la ricerca però, ha bisogno di materiali che solo la difesa può dargli. Si mette allora in contatto con la giovanissima Giada Bocellari, prima praticante avvocato nello studio che difende Stasi, e poi in prima linea nel processo.

Giada è una ragazza bella e intelligente – anche lei non esattamente un tipo standard nel carattere e nei comportamenti – che si è legata nel tempo con una forte amicizia ad Alberto. Ancora sotto shock per la condanna definitiva che l’ha condotto al carcere, dove ha dovuto accompagnarlo lei, Giada sta svolgendo, con l’aiuto di investigatori privati, nuove indagini, per arrivare a una verità differente da quella dei giudici e dell’opinione pubblica.

Gabriele e Giada, agli antipodi nei modi, animati da motivazioni e obiettivi differenti, dopo qualche diffidenza cominciano a lavorare insieme, fino a sfiorare il lato oscuro della vicenda. E mentre la personalità della vittima, Chiara, si rivela più complessa che nelle premesse, Giada diventa oggetto di inquietanti pedinamenti e di stalking. 

DOMANDA ALL’ AUTORE: “Perché hai scritto questo libro”?
Per raccontare una storia che riguarda ognuno di noi più da vicino di quanto si pensi. Una vicenda di cui crediamo di conoscere i fatti e anche i personaggi: l’imputato, il giudice, l’ufficiale dei RIS, l’avvocato, i testimoni. Ma quando vai a conoscerli di persona, e li frequenti abbastanza a lungo da raccoglierne le storie e le confidenze, scopri che ognuno di loro alla fine è molto diverso da come te l’aspetti. Ognuno immerso in un suo mondo che si scontra con quello degli altri. Ed è qui che alberga veramente il racconto giallo, in quel garbuglio di rapporti umani che forma e deforma due poteri cui siamo sottoposti tutti, il potere giudiziario e il quarto potere, quello dei media. E la storia diventa subito un’altra storia.

DOMANDA ALL’EDITORE: “Perché hai deciso di pubblicare questo libro”?
Abbiamo pubblicato questo libro perchè crediamo che di fronte al dubbio sia sempre “meglio avere un colpevole in libertà che un innocente in carcere”. E in questa vicenda di dubbi ve n’è una serie infinita: la libertà, di cui come casa editrice facciamo un vessillo, crediamo sia un bene irrinunciabile. E poi per la qualità del racconto: incalzante, lucido e appassionante come i migliori legal thriller. E anche perché è una vicenda paradigmatica, che dice tanto sullo stato di salute del sistema inquirente e giudiziario italiani. E infine perché abbiamo una vocazione a stare fuori dal coro.

Quando:

GIOVEDì 29 SETTEMBRE 2022 | ORE 18:30

Dialogano con l’autrice:

  • Valerio de Gioia, magistrato
  • Riccardo Radi, avvocato penalista
  • Letture a cura di Giovanni Scanu

Per partecipare:

L’evento si svolge in libreria. Prenotazione obbligatoria: EVENTI@LIBRERIAELI.IT – 06 86211712

HAI BISOGNO DI MAGGIORI INFORMAZIONI? 

inviaci una mail o telefonaci

SCOPRI GLI ALTRI EVENTI